Commenta per primo

L’apocalisse sta arrivando…Non quella professata dalla Bibbia, sia chiaro, ma, con le dovute proporzioni, risulta sempre più innegabile che i pilastri in grado di sostenere, sin dagli albori, i meccanismi del calcio a livello mondiale siano ormai prossimi a sgretolarsi definitivamente.

Prova emblematica del radicale cambiamento di cui siamo protagonisti è la crescita a ritmi frenetici del campionato brasiliano. Supportato dalla fiorenti condizione economiche a cui si sta aggrappando l’intero paese, il Brasileirão non è più la terra di conquista dei colonizzatori europei, ma si sta ritagliando un ruolo di autentica potenza calcistica. A tale punto da ridurre, giorno dopo giorno, il proprio gap al cospetto dei palcoscenici d’élite del Vecchio Continente. 

Volete le prove? Allora passiamo ad analizzare quali movimenti di mercato in entrata la massima divisione carioca sta intavolando per l’edizione 2012. Dopo i colpi prestigiosi degli anni passati, Fred e Ronaldinho su tutti, l’anno che verrà vanterà forse persino un attacco “Fabuloso”, trattasi di quello del San Paolo, che potrebbe affiancare a Luis Fabiano l’ottimo Nilmar, attualmente in forza al Villarreal. Ancora più altisonante sarebbe, inoltre, l’arrivo dell’Apache Tevez, destinazione Corinthians, deciso a fargli dimenticare l’ultimo burrascoso periodo nel Manchester City.

Di concreto c’è già comunque il colpo a effetto del Santos, scaltro nel fare i preparativi per il suo centesimo compleanno rinnovando il contratto di Neymar sino al 2014 e, magari, riportando a casa la vecchia fiamma Robinho. Sì, probabilmente la seconda operazione rimarrà una semplice suggestione uscita sui giornali, ma considerati i magici ricordi che tengono legata la stella milanista al “Peixe” consigliamo ai tifosi di fede rossonera di fare i dovuti scongiuri.

Chiudendo la porta ai rumours del fronte offensivo, non prima di ricordare la battaglia tra Flamengo e Grêmio per l’ingaggio del talentuoso Vágner Love  (CSKA Mosca), vi mettiamo sul tavolo le ultime due prove inconfutabili a garantire la validità del nostro teorema. I corteggiamenti di Palmeiras e Corinthians, rispettivamente per il difensore del Chelsea Alex e il portiere Gomes del Tottenham, tolgono, infatti, ogni possibilità di replica. Il calcio del futuro è lontano da quellocui eravamo abituati, nuove forze si affacciano all’orizzonte e quindi l’Italia deve guardarsi sempre di più alle spalle…