111
Matteo Lovato è un nome da tenere in considerazione per la difesa del Milan. Perché un investimento verrà certamente fatto a gennaio, il Verona vorrebbe tenere il suo difensore-gioiello classe 2000 che ha anche debuttato in Under 21 ma i rossoneri iniziano a fare sul serio dopo i primi contatti delle scorse settimane e le conferme di Paolo Maldini. "Ci piace", ha ammesso il dirigente del Milan che ha già approfondito la questione e continua a farlo da giorni. Perché sa che c'è una concorrenza da battere e dunque l'operazione Lovato va studiata da subito.

Ascolta "Il Milan fa sul serio per il colpo Lovato a gennaio: le cifre e l'idea della società sul ruolo" su Spreaker.
CIFRE E IDEA - Certamente giocatori come Kabak e Milenkovic sono presenti nella lista del Milan ma a condizioni economiche impegnative, soprattutto per il centrale della Fiorentina. Lovato ad oggi si può trattare con l'Hellas intorno ai 15 milioni, si parte dai 20 di base ma trattabili per un discorso che presto i due club potranno affrontare. Non c'è tempo da perdere perché il Milan sa che la Juventus è una delle società attente a Lovato ma non l'unica, la corsa tra le big si è aperta visto il rendimento del centrale con Ivan Juric, preso dal ds D'Amico meno di un anno fa dal Padova in Serie C e oggi tra i più promettenti difensori del panorama italiano. Lavori in corso, i rossoneri ci sono e l'idea tattica che filtra è che Lovato possa giocare perfettamente in una difesa a quattro, pur essendo abituato al sistema a tre con Juric. Lo dicono la sua storia (seppur breve, da giovanissimo qual è) e le sue caratteristiche, il Milan ne è certo. Ora c'è da premere sull'acceleratore. La corsa a Lovato è iniziata, davvero: occhio agli altri club, siamo solo alle prime curve...