1330

2.30 Il direttore generale dell'Inter, Fassone ha dichiarato al termine dell'incontro col Monaco: "Purtroppo non siamo vicini, vediamo domani". Le parti si sono ridate appuntamento a sabato mattina. 

23.45 Ausilio, Fassone, Galliani e Nelio Lucas (foto Twitter SportMediaset) sono usciti insieme dallo stesso ristorante a Montecarlo. Il direttore sportivo dell'Inter ha dichiarato: "Avete visto? Non ci sono problemi con il Milan, anzi siamo in ottimi rapporti". Dopodichè lo stesso Ausilio, insieme a Fassone, è entrato in hotel con il vicepresidente russo del Monaco, Vadim Vasilyev​ e gli agenti di Kondogbia e suo fratello. 

23.10 Notte di cene e trattative a Montecarlo per Geoffrey Kondogbia. Al tavolo del Principato, secondo quanto riferisce Sky Sport, ci sono Milan e Inter: stesso ristorante, in un tavolo Galliani e Nelio Lucas, collaboratore che lavora con e per i rossoneri attraverso la Doyen. Dall'altra, in un altro tavolo, Ausilio, Fassone, l'agente di Kondogbia e il vicepresidente del Monaco. Fra rossoneri e nerazzurri continui rilanci e contro-rilanci per assicurarsi il centrocampista classe 1993 del Monaco. Come appreso da Calciomercato.com, il Milan continua a restare in nettissimo vantaggio, forte degli accordi raggiunti già nella giornata di giovedì con il Monaco e con il giocatore.  


21.00 Adriano Galliani si sente sicuro in una posizione di forza, tant'è che si è concesso una battuta al termine dell'incontro con il Monaco: "Faccio trattative da troppi anni - ha dichiarato l'amministratore delegato del Milan ai giornalisti presenti - e non mi sbilancio. Non sono né ottimista, né pessimista. Non mi muovo da Montecarlo perché, oltre all'Inter, si è rifatta sotto pure la Juventus. Sembra il trofeo TIM...". 
Scherzi a parte, dal club bianconero è subito arrivata una smentita a tal proposito. 

19.15 Adriano Galliani, ad del Milan, è a Montecarlo per incontrare il Monaco. L'obiettivo è uno solo: tornare a Milano con l'ufficialità dell'acquisto di Kondogbia. Secondo Sky Sport, anche il ds dell'Inter, Piero Ausilio, è in queste ore nel Principato, per parlare direttamente con Kondogbia in un ultimo tentativo d'inserimento dei nerazzurri. L'Inter è pronta a virare sul connazionale Imbula del Marsiglia, per il quale c'è già un accordo di massima sulla base di 19 milioni

18.00 - Secondo Gazzetta.it, Galliani ha ottenuto il via libera dall'Inter per Kondogbia. Come successo per Imbula, quando i rossoneri hanno lasciato spazio ai nerazzurri, c'è stato un contatto tra le due dirigenze. Il futuro di Geoffrey Kondogbia è sempre più rossonero. 

15.50 - Secondo quanto riferisce Sky Sport, l'Inter sta provando ad inserirsi nell'affare Kondogbia, con Roberto Mancini che ha recentemente contattato il ragazzo per accettare la proposta nerazzurra. L'Inter mette sul piatto un ingaggio pari a quello offerto dal Milan, che a calciomercato.com risulta essere decisamente in vantaggio per il calciatore francese.

10.20 - Il Milan ha chiuso per Kondogbia: il centrocampista del Monaco è praticamente un nuovo giocatore rossonero.
VIAGGIO DECISIVO - Adriano Galliani ieri è partito alle ore 19 per recarsi a Montecarlo, con l'intento di chiudere il primo acquisto per il centrocampo del Milan: Geoffrey Kondogbia. Per il francese la dirigenza rossonera aveva già raggiunto un accordo di massima con il Monaco da circa una settimana (LEGGI QUI), proprietario dell'intero cartellino, ma mancava quello con l'entourage del giocatore. E' stata decisiva la cena tenutasi ieri alla presenza di Galliani, di Kondogbia, del procuratore del ragazzo e di Nelio Lucas, intermediario dell'operazione. L'amministratore delegato della Doyen Sports Investment è stato il vero risolutore della trattativa, su cui c'era stata la manovra di disturbo della Juventus. Non è mai esistito un derby di mercato con l'Inter, che si era interessata a Kondogbia prima dell'affondo decisivo da parte del Milan.

I DETTAGLI - Kondogbia arriva al Milan per circa 30 milioni di euro: il giocatore era inizialmente di proprietà della Doyen Sports, che cede per intero il cartellino al Monaco, solo perchè in Francia è vietato alcun tipo di rapporto con i fondi d'investimento. Per ovviare a questo problema, il Milan decide di affidare l'operazione a Nelio Lucas, con il chiaro intento di risparmiare sul costo del cartellino: una buona parte dei 30 milioni infatti finiranno nelle tasche della Doyen, permettendo al club rossonero di risparmiare in maniera molto importante (i soldi del fondo vengono stornati dal Milan dalla cifra che Mr Bee verserà al momento dell'acquisizione delle quote della società). Mancava l'accordo con Kondogbia, che è praticamente stato trovato sulla base di un quadriennale da 3,5 milioni di euro netti a stagione (cifre molto importanti considerando che il centrocampista ne percepiva circa 2,5 lordi al Monaco, fino al 2018).


Davide Russo de Cerame
@DRussodeCerame