151
Il primo incontro della settimana del Milan è stato con Predrag Mijatovic, ex attaccante e dirigente del Real Madrid, che ora collabora con l’agente croato Vlad Lemic. Questa mattina il montenegrino è entrato nella sede del Milan per analizzare diverse questioni, su tutte una come appreso da calciomercato.com: il futuro di Dejan Lovren. Il difensore classe 1989, infatti, è pronto a cambiare aria per giocare con continuità dopo il trionfo in Champions League col suo Liverpool. Il Milan, visto l’addio di Cristian Zapata e l’infortunio di Mattia Caldara (tornerà in pieno autunno), sta cercando un profilo d'esperienza per rinforzare la difesa. Al momento, infatti, Marco Giampaolo in rosa ha solo Alessio Romagnoli e Mateo Musacchio nel ruolo.



LE CIFRE - Il profilo interessa alla società rossonera, ma le condizioni poste dal Liverpool e ribadite oggi da Mijatovic rendono difficile la trattativa. La società inglese per il cartellino del giocatore - in scadenza di contratto nel 2021 - chiede circa 20/25 milioni. Lo stesso Lovren ha uno stipendio di 5,2 milioni di sterline: un ingaggio pesante, che il Milan potrebbe soltanto provare a spalmare su due anni. Il colpo Lovren a queste condizioni resta difficile da chiudere per Maldini, Massara e Boban. Dirigenti rossoneri che durante l’incontro con Mijatovic hanno avuto modo di parlare anche del futuro di giovani croati per la Primavera del Milan. Lavori in corso sull’asse Milan-Mijatovic, ma il nome di Lovren al momento è lontano dai rossoneri.