75
Stefano Sensi e il Milan, un feeling che va avanti da mesi. Perché il centrocampista del Sassuolo ha vissuto una stagione da protagonista: prima qualità da mezz’ala, poi da centrocampista più offensivo a ridosso delle punte nell’ultima parte di questa annata con Roberto De Zerbi in panchina che ha sempre contato su di lui. Sensi promosso a pieni voti quindi, le apparizioni in Nazionale hanno confermato il livello del centrocampista e il Milan sta lavorando per lui già da gennaio scorso. Perché Leonardo avrebbe voluto portarlo in rossonero subito, il Sassuolo ha detto no alla cessione a stagione in corso. Ma adesso lo scenario puó cambiare in vista dell’estate.

INTESA E ATTESA - Da mesi, il Milan ha fatto capire a Sensi di voler fare sul serio con un contratto da 5 anni a cifre importanti: il Diavolo ha fretta perché la concorrenza aumenta dalla Premier League come in Italia, anche il ds della Juve Fabio Paratici lo apprezza e l’ha seguito da vicino. Ma i rossoneri premono da tempo, hanno il sì di Sensi da gennaio e ora dovranno formalizzare l’offerta al Sassuolo: la richiesta parte da 25 milioni di euro trattabili, da capire la formula e i bonus. Il Milan aspetta per l’ultimo scatto, tanto dipenderà dalla Champions e dalla questione legata al futuro di Leonardo: con la permanenza del brasiliano in dirigenza si andrebbe ancora dritti su Sensi, altrimenti tutto passerà dal nuovo Milan 2019/2020. Intanto, il feeling aumenta. Aspettando la prossima mossa...