97
Una stagione da incorniciare. Matteo Pessina è uno degli uomini in più del Verona di Juric, la vera sorpresa del campionato con 45 punti in 34 partite. 7 gol in 31 partite giocate e soprattutto prestazioni da top player, che hanno riacceso le sirene di mercato. Mercato che potrebbe regalargli la maglia di una big la prossima stagione. Il condizionale è d'obbligo, ma i segnali vanno in questa direzione. L'Hellas, che vorrebbe tenerlo ancora un anno, si è rassegnato a perderlo a fine agosto, quando scadrà il prestito dall'Atalanta.

MILAN - Il club bergamasco ci ha visto lungo quando, nell'estate 2017, chiese e ottenne di inserire il cartellino del 23enne di Monza, valutato circa 3 milioni di euro, nell'affare che portò Andrea Conti in rossonero. Ora se lo gode e pregusta un'altra plusvalenza. Pessina è valutato 15 milioni di euro, tra i club che lo seguono con attenzione c'è soprattutto il Milan, che ha il​ diritto al 50% sulla futura rivendita. Di fatto la stessa clausola consentirebbe ai rossoneri di acquistarlo a metà prezzo. Per ora da via Aldo Rossi non arrivano segnali concreti: Pessina è monitorato ma non è un obiettivo primario. Toccherà Rangnick, una volta che sarà ufficializzato, decidere cosa fare. Se intavolare la trattativa per riportarlo a Milano, dove non è mai stato protagonista, o se lasciare che Pessina spicchi il volo con un'altra maglia.