130
Un altro Adli nel mirino del Milan. Solo poche settimane fa i rossoneri avevano messo gli occhi su Amine, talentuosa ala/seconda punta del Tolosa, ora Maldini e Massara hanno puntato i fari su Yacine, polivalente centrocampista classe 2000 del Bordeaux formatosi nelle giovanili del PSG. L'indiscrezione lanciata dalla stampa francese trova conferme, secondo quanto appreso da Calciomercato.com c'è un interesse da parte del club di via Aldo Rossi che ha avviato i contatti con l'agente del giocatore e nelle prossime ore deciderà se presentare o meno un'offerta ufficiale. D'altronde l'operazione si presenta subito non semplice, visto che il Bordeaux fa una valutazione importante: la richiesta per Adli, seguito anche da Arsenal, Tottenham e Lille, è di oltre 10 milioni di euro più una percentuale sulla futura rivendita, per questo il Milan sta facendo tutte le valutazioni del caso prima di muoversi.
MEDIANO JOLLY - L'ex PSG piace per la qualità e la duttilità. Piedi da trequartista o mezzala offensiva, ruoli nei quali si è imposto ai tempi del vivaio, ma nell'ultima stagione si è adattato spesso e volentieri a giocare nella coppia di mediani bassi nel 4-2-3-1/4-4-2: Lille, PSG, Lione, nei big match ha agito con Basic davanti alla difesa, assumendosi i principali compiti di impostazione in avvio di manovra. Nelle idee del Milan, Adli andrebbe a prendere la posizione di alter-ego per Ismael Bennacer, ma al contempo garantirebbe a Pioli anche la possibilità di cambiare disposizione tattica all'occorrenza o di avere un'ulteriore alternativa nel ruolo di trequartista, per il quale comunque la dirigenza sta continuando a scandagliare il mercato. Affare non semplice, ma il mirino è puntato: dopo Amine c'è Yacine, il Milan punta un altro Adli.