25
Il ministro dello sport italiano, Vincenzo Spadafora parla del razzismo negli stadi in un'intervista al quotidiano spagnolo El Pais: "Il problema del razzismo mi preoccupa, condivido questa preoccupazione con il presidente della Fifa, Gianni Infantino e con il numero uno della Figc, Gabriele Gravina. Vogliamo tutti risolvere questo problema in maniera definitiva, anche a costo di prendere decisioni impopolari. Ora è necessario che si compia un salto di qualità nel combattere il razzismo. Quando arrivano sanzioni e quando c'è un indurimento delle regole, è normale che ci sia gente scontenta. Però è arrivato il momento che ognuno si prenda le proprie responsabilità: istituzioni, politica, federazioni e tifosi. Mi riunirò con tutti i rappresentanti per un vero cambio con norme più dure ed efficaci. Il mio obiettivo è che i tifosi prendano le distanze dai loro vicini di posto razzisti, se non per convinzione almeno per convenienza. Ho delle idee, ma voglio prima discuterne con i rappresentanti del mondo dello sport".