1
Antoine Koumbaré ci è riuscito ancora. Lo storico allenatore del Paris Saint Germain ha compiuto un autentico miracolo sportivo portanto il Nantes per la quarta volta nella sua storia ad alzare al cielo il più antico trofeo del calcio francese, la Coppa di Francia, battendo in finale per 1-0 il Nizza in una gara tesa, ma contantissime emozioni.

Tesa anche fuori dal campo con gli scontri fra diversi tifosi del Nizza e poliziotti in tenuta anti-sommossa. La gara in campo ha visto invece i gialloverdi imporre il proprio ritmo fin da subito con il portiere Bulka migliore in campo almeno nei primi 45 minuti. Gli occhi erano puntati su Kephren Thouram (obiettivo di mercato dell'Inter) e su Kolo-Muani, prossimo bomber dell'Eintracht in Germania, ma a sbloccare e poi decidere la gara è stato il più classico dei rigori ad inizio ripresa: braccio largo di Boudaoui e rigore che Blas trasforma con freddezza.

Basta questo perché anche l'ingresso dell'ex-Roma Kluivert non porta lo scossone decisivo. E il Nantes torna a sorridere e ad alzare un trofeo che mancava dalla stagione 1999-2000.