72
Il dramma di Seid Visin non si placa. Il calciatore, 20enne, con un passato anche nelle giovanili del Milan, si è tragicamente tolto la vita nella giornata di giovedì a Nocera Inferiore. Sabato, invece, i funerali nella chiesa di San Giovanni Battista: qui ha preso parola il padre del ragazzo, secondo cui l'estremo gesto del figlio non ha legami con gli episodi di razzismo descritti 2019 con una lucida lettera.

LE PAROLE - "Il gesto estremo di Seid non deriva da episodi di razzismo" spiega Walter, il padre adottivo, all'Ansa. "Mio figlio non si è ammazzato perché vittima di razzismo. È sempre stato amato e benvoluto, stamane la chiesa per i suoi funerali era gremita di giovani e famiglie. La lettera? Fu uno sfogo, era esasperato dal clima che si respirava in Italia. Ma nessun legame con il suo suicidio, basta speculazioni. Non voglio parlare delle questioni personali di mio figlio".