25
Quantità e qualità, su e giù per la fascia sinistra. Alex Sandro è stato un motorino inesauribile della Juventus di Sarri, che in questa stagione ha raramente rinunciato a lui. Solo 6 partite saltate sulle 37 totali, due per infortunio, quattro per turnover, il brasiliano fino allo stop per coronavirus è stato il terzo giocatore più impiegato dall'ex allenatore del Napoli, dopo Bonucci e Cristiano Ronaldo. E' innegabile che la Juve, da quella parte, non abbia avuto grandi alternative, ma non è lontano dal vero pensare che l'ex terzino sinistro del Porto sia, a tutti gli effetti, un intoccabile per Sarri.

SCENARIO - Il nome di Alex Sandro, al momento, non è sulla lista dei cedibili, a differenza di Khedira, Rabiot, De Sciglio e Pjanic, ma attenzione a quelle che possono essere le dinamiche del prossimo mercato, nel quale gli scambi la faranno da padrone. Il ragazzo nato ​Catanduva nel 1991 fa gola a tanti club, Manchester United e Paris Saint-Germain su tutti, per questo la Juve potrebbe decidere di inserirlo come contropartita per arrivare a un grande colpo (Icardi? Pogba?). Andando anche a risparmiare qualcosa sul monte ingaggi, visto che Alex Sandro pesa a bilancio circa 10 milioni di euro lordi all'anno, fino al 2023. Ipotesi, che nelle prossime settimane potrebbero diventare realtà.