116
Ci voleva il miglior regista della storia per liberare la Juve dal regista. E' un bel paradosso ma è così. La nuova Juve abbatte la Sampdoria con tre reti e convincendo come mai aveva fatto con Maurizio Sarri dal punto di vista del gioco. Vero che la Sampdoria attuale non è squadra che vale la metà sinistra della classifica di Serie A ma anche contro questo tipo di squadre la Juve dell'anno scorso faceva fatica, eccome se ne faceva. Anche Ranieri l'ha detto a più riprese dopo il ko dello Stadium: "Ho scelto di giocare con un solo attaccante e 5 centrocampisti per ripetere la partita dell'anno scorso, quando siamo andati a prenderli alti e abbiamo messo in difficoltà della Juve". La Juve di oggi, però, è tutt'altra squadra.


CONTINUA A LEGGERE SU ILBIANCONERO.COM