5
La sosta del campionato ci permette di riordinare le idee (e le classifiche) degli oscar di Calciomercato.com. In testa al Premio “Fabio Cannavaro” non poteva esserci che Kalidou Koulibaly, il miglior difensore centrale di tutta la Serie A con quattro segnalazioni. Tuttavia il premio non va al difensore più bravo, ma al giocatore (può essere pure un attaccante...) che ha compiuto l’intervento difensivo più efficace, una scivolata, una palla arpionata, la respinta non casuale di una palla-gol, la palla conquistata nella propria area di rigore. Non caso alle spalle di Koulibaly c’è anche un centrocampista, Sandro Tonali, insieme ad Acerbi, Ibanez e Ferrari che hanno tre voti a testa.


I PREMI DELLA 7a GIORNATA
------------------------------------

PREMIO “FABIO CANNAVARO” (L’INTERVENTO DIFENSIVO)
-------------------------------------------------------------------------
Tonali (Milan): respinta su tiro in piena area di Malinovskyi.
Theate (Bologna): anticipo su Muriqi.
Koulibaly (Napoli): toglie la palla a Vlahovic lanciato a rete.
Stojanovic (Empoli): salvataggio sulla linea. 
Dawidowicz (Verona): un muro continuo. 
Yoshida (Sampdoria)
Ranieri (Salernitana): in spaccata allontana la palla in area, anticipando Kallon. 
Aramu (Venezia): su calcio d'angolo anticipa Caceres di un soffio. 
Singo (Torino): anticipo su Chiesa lanciato a rete. 
Bastoni (Inter): salvataggio su Djuricic.

Classifica generale
----------------------
4 punti: Koulibaly (Napoli). 
3 punti: Acerbi (Lazio); Tonali (Milan); Ibanez (Roma); Ferrari (Sassuolo). 

2 punti: Medel (Bologna); Carboni (Cagliari); Bastoni (Inter); Yoshida
(Sampdoria); Nuytinck (Udinese); Dawidowicz (Verona). 

1 punto: Palomino e Djimsiti (Atalanta); Hickey e Theate (Bologna);
Luperto, Marchizza Viti e Stojanovic (Empoli); Pulgar, Odriozola e
Milenkovic (Fiorentina); Criscito e Biraschi (Geona); Calhanoglu,
D’Ambrosio e Brozovic (Inter); Bonucci, Locatelli e Chiellini (Juventus);
Luiz Felipe e Marusic (Lazio); Tomori, Romagnoli e Kalulu (Milan); Mario
Rui (Napoli); Mancini (Roma); Lassana Coulibaly, Gyomber, Strandberg e
Ranieri (Salernitana);  Rogerio (Sassuolo); Hristov e Nikolau (Spezia);
Lukic, Zima, Rodriguez, Djidji e Singo (Torino); Aramu (Venezia).