Stefano Ranucci, presidente della Ternana, ha parlato della decisione del Coni di lasciare il campionato di Serie B a 19 squadre ai microfoni di TuttoSerieC: "Non entro in merito alla sentenza, Frattini è stato messo in minoranza, ma si è ben comportato perché ha capito l'importanza della questione. Ora, nonostante il rammarico, sbrighiamoci a giocare, abbiamo privato fin troppo i tifosi, la parte bella del calcio, dello spettacolo: probabilmente intraprenderemo una strada risarcitoria, ma prima vogliamo davvero tornare in campo. E stasera dormiremo tutti tranquilli, anche quei club di B che mi sembrano preoccupati per la sentenza: rimanendo a 19, loro non hanno perso niente a livello economico, i commercialisti potranno stare sereni, mi sarebbe dispiaciuto se qualcuno avesse dovuto ridurre gli investimenti per qualche contributo in meno. Noi guardiamo a domani, saranno presentati i calendari, sapremo così dove giocare tra qualche ora".