189
Il futuro di Mauro Icardi è costantemente in dubbio, ma ora c'è una certezza: non sarà al Paris Saint-Germain. L'attaccante argentino è stato fatto - metaforicamente - fuori dai parigini, che lo hanno relegato agli allenamenti con gli altri esuberi, lontano dal gruppo guidato da Christophe Galtier. Che in conferenza stampa non ha usato mezzi termini: "Prenderemo un attaccante (l'ultima idea è Marcus Rashford del Manchester United, ndr) e stiamo cercando di trovare una soluzione con Icardi". Segnali chiari e inequivocabili, l'ex capitano dell'Inter non è più gradito all'ombra della Tour Eiffel, ma da dove può ripartire?

OPZIONI IN RIBASSO - L'opzione Borussia Dortmund è tramontata, in Serie A qualche interessamento c'è stato ma il mercato si muove anche senza Icardi: il Monza ha preso Petagna, la Juventus lavora su altri profili (Depay, Milik, Martial); resterebbero da valutare quei club ancora in cerca di una punta titolare (Salernitana) o di un bomber di scorta (la Roma, però, aspetta Belotti).
DUE PISTE - Piste complicate, ma per Icardi nelle ultime ore si sono aperte altre due strade: Manchester United e Galatasaray. A rivelarlo è l'argentino TyC Sports, che spiega come i due club lavorino anche su due formule diverse. I Red Devils, meta gradita da Icardi nonostante non partecipino alla Champions League, prenderebbero l'attaccante in prestito con diritto di riscatto. I turchi, che hanno già incontrato tre volte Wanda Nara, invece ragionerebbero su un altro scenario: prestito, con il PSG che dovrebbe farsi carico di gran parte del pesante ingaggio del rosarino. Icardi in cerca di una nuova squadra per il rilancio, il mercato si muove.