3
Il Paris Saint Germain schianta il Lille. Nella 33esima giornata della Ligue 1, gli uomini di Laurent Blanc giocano a tennis contro Origi e compagni. Gol di Maxwell, doppietta di Cavani e tripletta di Ezequiel Lavezzi. Una baguette in salsa napoletana: i due ex azzurri, che spesso in stagione hanno avuto problemi con il tecnico francese, sono stati gli assoluti protagonisti. In particolar modo il Pocho, che ritrova il gol in campionato dopo più di due mesi (non segnava dal 14 febbraio contro il Caen), sempre al centro di rumors di mercato, con un contratto in scadenza nel 2016 e la voglia di poter dire la sua in un contesto importante. 

RINNOVO AL RIALZO - Lavezzi è arrivato a Parigi nel luglio del 2012: 30 milioni di euro nelle casse del Napoli e tanti saluti all'Italia. 4 milioni di euro netti all'anno, però, non bastano al giocatore, che vorrebbe anche il rinnovo, ma solo alle sue condizioni. Un aumento di ingaggio sostanzioso che difficilmente il PSG concederà. Soprattutto se si considera che il talento argentino non è la prima scelta negli schemi offensivi di Laurent Blanc: in campionato ha giocato 17 partite da titolare, nelle altre solo spezzoni. Senza dimenticare le tribune punitive per il rientro ritardato, in coppia con El Matador, nel periodo invernale. 7 gol in campionato, nessuno in Champions, un rendimento non certo esaltante, ma un utilizzo scarso, che non soddisfa le ambizioni di Lavezzi. A fine stagione, quindi, sarà addio.
QUALE FUTURO? - Con solo un anno di contratto, molte squadre sono interessate all'ex San Lorenzo. Napoli è sempre Napoli, ma a De Laurentiis le minestre riscaldate proprio non vanno giù. Dalla Premier League osservano interessati. Un calcio adatto al suo modo di interpretare il gioco e dove sono pronti ad accontentare le sue richieste. Il Liverpool, che vedrà partire Sterling e Balotelli, dovrà rinnovare il suo reparto offensivo, e il numero 22 del PSG è più di un'idea. Ma in Italia c'è un club che ci ha provato in passato ed è pronto a riprovarci in futuro: l'Inter. Mancini è un grande estimatore di Lavezzi, Thohir vuole riportare il club nerazzurro in alto. Il suo ingaggio è più basso di quello di Yaya Touré, desiderio numero 1 del Mancio, allora perché non puntare sulla voglia di rilanciarsi del Pocho?