119
Il Senato ha votato la fiducia al governo Conte con 156 sì, 140 no e 16 astenuti. Tra i voti favorevoli anche quelli di due parlamentari di Forza Italia, subito espulsi dal partito di Silvio Berlusconi
I leader dell'opposizione, Matteo Salvini e Giorgia Meloni hanno annunciato che si rivolgeranno al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. 

Sullo sfondo c'è anche un caso legato ad Alfonso Ciampolillo
: il senatore ex Movimento 5 Stelle appartenente al gruppo Misto aveva chiesto di votare, ma era stato fermato dalla presidente Elisabetta Casellati perché era assente alle due chiame. A questo punto sono scoppiate le proteste, tanto che la stessa Casellati ha chiesto di vedere il video della votazione per decidere se fosse arrivato in tempo oppure no. Alcuni senatori, tra cui Adriano Galliani, hanno ironizzato: "E' l'assistenza video, il Var". Alla fine il voto di Ciampolillo è stato dichiarato ammissibile, ma anche quello di Nencini (Italia Viva).