Commenta per primo
Quanto accaduto nelle ultime ore con l’esonero di Montella dalla panchina viola non è che la fine di una vicenda che si stava trascinando da tanto tempo. Non so cosa sia successo nell’ultimo periodo, vero è che il rapporto si era incrinato ed ora deve ripartire il club totalmente da capo. Con il nuovo allenatore ci sarà da fare scelte innanzitutto sul parco giocatori e si prospetta una fase difficilissima. Se penso che la Juventus ha perso la finale di Champions League e ha già preso Dybala e di contro la Fiorentina invece è senza allenatore, la cosa mi fa amaramente sorridere”. Così l’ex campionato di pallanuoto e tifoso viola Gianni De Magistris ospite del programma 30esimo minuto su Toscana Tv ha commentato il momento in casa gigliata segnato dall’esonero del tecnico Vincenzo Montella. “La Fiorentina poteva arrivare terza perché le sconfitte con Cagliari e Verona l’hanno penalizzata nel raggiungimento di un posto nella prossima Champions League però tutte le squadre hanno regalato qualche punto durante il campionato – ha aggiunto De Magistris – I viola vengono da una bella stagione e a mio avviso avrebbe dovuto solo ripartire dai risultati ottenuti e rilanciare ed invece il dover ripartire dal campo fa presagire un periodo difficile in cui si dovrà ricostruire, anche nel discorso ambiente perché la tifoseria mi sembra divisa e dilaniata da quanto accaduto negli ultimi giorni. Gomez? Magari con un nuovo allenatore può diventare un pilastro. E pensare che da tifoso mi ero già abituato all’idea di una sua partenza…”