69
Un’idea, pazza per dirla alla Patty Pravo, ma che con il passare del tempo si sta trasformando in qualcosa di sempre più concreto: il Torino sta ora provando a gettare le basi per il colpo Nahitan Nandez. I rapporti tra la società granata e il Cagliari sono ottimi, nonostante in estate sia saltato all’ultimo lo scambio tra Armando Izzo e Sebastian Walukiewicz, non per cause imputabili ai club ma per il no detto dal difensore napoletano al trasferimento in Sardegna. Ora il Cagliari è tornato a bussare alla porta del Torino, questa volta per Daniele Baselli - giocatore che Walter Mazzarri ha allenato e apprezzato proprio ai tempi della sua esperienza in granata - ed è così che il dt Davide Vagnati ha provato a imbastire un altro scambio, stavolta coinvolgendo il centrocampista uruguaiano. 

OCCHIO ALL'INTER - Il Torino ha già incassato la disponibilità del Cagliari a trattare, anche se l’accordo è ancora molto distante dall’essere trovato e le parti dovranno ancora parlare a lungo prima di poter eventualmente arrivare alla fumata bianca. Nandez è un calciatore molto duttile, capace di ricoprire più ruolo e che nel 3-4-2-1 di Ivan Juric potrebbe essere impiegato sia come trequartista di destra sia in una posizione più arretrata come interno o esterno di centrocampo. Il suo rendimento con la maglia rossoblù è stato sempre positivo, tanto che sulle sue tracce si è messa da tempo anche l’Inter: con i nerazzurri l’accordo però non è mai stato trovato (anzi ora il club di Suning sembra abbia cambiato obiettivi) e per questo il Torino sta provando ora a inserirsi e battere la concorrenza. 
LA TRATTATIVA - L’operazione è comunque molto complicata perché per acquistare il giocatore uruguaiano serviranno almeno 20 milioni, una cifra che il presidente Urbano Cairo al momento non sembra disposto a spendere per nessun giocatore: per questo Vagnati è al lavoro per cercare uno sconto ma soprattutto una soluzione che possa far abbassare il prezzo del cartellino.