68
Nella giornata di ieri c'è stata un'accelerata importante del Tottenham per Cristian Romero: gli Spurs hanno alzato il pressing avvicinandosi a quei 50/55 milioni che vuole l'Atalanta. Una cifra alla quale il nuovo ds degli Spurs Fabio Paratici si sta avvicinando e nei prossimi giorni la trattativa potrebbe arrivare a un punto di svolta. Se l'operzione dovesse andare in porto, il primo obiettivo dei nerazzurri per sostituire l'argentino è Takehiro Tomiyasu del Bologna.

LA CESIONE DI ROMERO - Prima di venderlo, l'Atalanta dovrà prendere Romero a titolo definitivo dalla Juventus a 16 milioni, come da accordi stabiliti l'estate scorsa quando arrivò in prestito biennale con diritto di riscatto. Al Cuti però è bastata una sola stagione per convincere tutti, nerazzurri e non solo. La vittoria della Coppa America è stata la consacrazione finale e ora il Tottenham - che dall'Atalanta ha già preso Gollini - è pronto ad affondare il colpo. Sullo sfondo il Barcellona, che non ha mai fatto proposte concrete ma si è interessata al giocatore.
TUTTO SU TOMIYASU - Parte della cifra che incasserà per Romero l'Atalanta la reinvestirà sul suo sostituto. Oltre a Lovato - in arrivo dal Verona - i nerazzurri infatti dovrebbero prendere un altro difensore e come detto il primo nome è quello del giapponese Tomiyasu. Nella lista dei dirigenti il classe '98 ha superato Merih Demiral, che piace molto ma la Juve non ha intenzione di darlo via per meno di 35/40 milioni. Tanti, troppi per l'Atalanta prova a virare sull'altro obiettivo. "Almeno tre club di Serie A hanno chiesto informazioni sul nostro difensore - ha detto il ds del Bologna Bigon in una recente intervista in tv - Vogliamo aspettare che le condizioni siano favorevoli per noi e per il ragazzo". L'Atalanta punta a chiudere l'operazione Romero e intanto pensa al sostituto: il primo nome sulla lista dei nerazzurri è Takehiro Tomiyasu.

@francGuerrieri