2
Un trasferimento che fissa una tappa storica nella lunga vicenda del calciomercato internazionale. È quello che porta Cephas Malele, attaccante con doppio passaporto svizzero e angolano nonché vecchia conoscenza del calcio italiano, a giocare nel campionato nazionale dell'Arabia Saudita con la maglia dell'Al-Tai. L'elemento di straordinario mutamento sta nel fatto che a intermediare l'accordo fra il club saudita e Malele è una donna. La prima donna agente a negoziare e concludere un trasferimento di calciatori in Arabia Saudita. Per di più l'agente in questione è italiana, anche se ha scelto di lavorare in Inghilterra. Si chiama Angela Rullo, è modenese e da due anni ha intrapreso la carriera in un segmento delle professioni globali che lentamente apre alle professioniste. In questo senso il trasferimento di Malele, realizzato in un paese dove la condizione femminile e la sua tutela sono oggetto di ampio dibattito internazionale, può rappresentare un fortissimo impulso verso la riduzione del gender gap.

EX ROSANERO – Classe 1994, nato in Angola, Malele ha avuto un breve e non particolarmente fortunato passaggio in Italia. Il Palermo lo ha acquisito dall'Under 21 dello Zurigo nell'estate del 2013 ma poi non ha fatto altro che prestarlo in giro. Prima in Italia (Virtus Entella e Trapani), poi in Portogallo (Atletico CP, Leixões e Varzim) fino alla scadenza del contratto. Da quel momento Malele è rimasto altre due stagioni in Portogallo, facendo tappa prima all'Arouca (la migliore stagione lusitana, con 11 gol in Liga 2) e poi all'Oliveirense. Quindi nella scorsa stagione ha provato l'avventura in Romania con l'Arges Pitesti. Qui finalmente l'attaccante vive una stagione all'altezza delle ambizioni. Gioca 31 partite fra campionato e coppa e mette a segno 18 gol. È proprio durante la scorsa stagione che Malele decide di affidarsi a Rullo per trovare un nuovo ingaggio.
PROCURATRICE IN ASCESAAngela Rullo, modenese laureata in Giurisprudenza a Bologna e specializzata in diritto sportivo anche in conseguenza di un selettivo percorso Uefa, intraprende la carriera di agente nel 2019. E per ritagliarsi uno spazio va in cerca di mercati calcistici alternativi. Quello rumeno le risulta favorevole. A gennaio 2020 intermedia il trasferimento del difensore franco-camerunense Sylvain Deslandes dai Wolverhampton Wanderers all'Arges Pitesti e così nel contesto rumeno si costruisce un profilo credibile. La sua crescita viene notata dai media locali, che provano anche a costruire una rivalità tutta al femminile con Anamaria Prodan, ex modella, moglie dell'allenatore Laurentiu Reghecampf (CSU Craiova) nonché da qualche anno potente agente di calciatori. Ma per il momento, al di là delle facili narrazioni giornalistiche, fra Rullo e Prodan non vi è alcuna rivalità. Il trasferimento di Malele in Arabia Saudita, con accordo biennale da 1 milione di euro a stagione, rappresenta un colpo clamoroso per la carriera dell'agente italiana. Ma il significato storico e culturale va ben oltre l'aspetto sportivo.

@pippoevai