Commenta per primo

Non è bastato il rinnovo di contratto col Bayern Monaco ad Arjen Robben per passare un'estate tranquilla. Il suo nome è destinato a riempire le pagine dei giornali in chiave mercato e questo a prescindere dall'accordo milionario col club bavarese. A rimettere in discussione il futuro ci ha pensato lo stesso olandese ma non per dei mal di pancia usuali nel mondo del calcio, bensì per l'errore dal dischetto che ha in qualche modo deciso la finale di Champions League in favore del Chelsea.

A mettere sulla porta l'asso oranje però potrebbero essere proprio i tifosi del Bayern che nei match decisivi della stagione hanno visto Robben proporre prestazione decisamente sotto la media con l'aggravante di due penalties falliti. Il loro pensiero i sostenitori l'hanno manifestato durante la partita amichevole tra Bayern e Olanda con Robben impegnato con la maglia olandese (non gli è stato concesso di fare un tempo per maglia). Doveva essere una festa per celebrare la Champions, si è trasformata in un incubo soprattutto per Arjen, fischiato dai suoi stessi tifosi. E l'addio non è più così improbabile...