1
Gareth Southgate ha parlato ai microfoni di BBC Radio 5 dopo la vittoria di oggi pomeriggio a Wembley contro la Croazia. Queste le parole del CT dell'Inghilterra.

SULLA PARTITA - Sono molto contento, perché al di là dell'importanza della vittoria, portare a casa i tre punti dopo la prima partita allenta la tensione e spiana la strada verso la qualificazione. Se non si riesce a vincere la prima partita, la pressione aumenta inesorabilmente. Questo risultato, ovviamente, non ci qualifica alla fase finale ma ci avvicina. I ragazzi erano consapevoli della grande occasione e hanno saputo gestire anche le difficoltà climatiche. Si è giocato con un caldo torrido, ma questo non ha impedito di giocare a un buon ritmo. La chiave tattica del match era quella di pressare sui centrocampisti della Croazia. E siamo riusciti a farlo. Questo atteggiamento ha permesso di gestire meglio la sfida anche dal punto di vista difensivo perché arrivavano solo palle lunghe e facilmente leggibili. È stata una giornata di quelle in cui chi scende in campo si sono comportati bene ed è stata organizzata da tutto il gruppo".
SUL RITORNO DEI TIFOSI A WEMBLEY – “Sono contento anche per aver regalato una giornata di gioia ai tifosi che sono tornati a riempire lo stadio e adesso potranno stappare una birra per festeggiare la nostra vittoria”.

SU STERLING E PHILLIPS – “Vorrei parlare però di Kalvin Philips, un giocatore ingiustamente sottovalutato. Ha giocato benissimo e sono molto contento per lui. Il gol di Sterling non mi stupisce, è stato pericoloso per tutta la partita. La fiducia in lui è ben riposta nonché sostenuta dai numeri. In ogni caso avrò bisogno di tutti i calciatori. Il torneo è molto lungo, serviranno delle modifiche e sono sicuro che ne avremo bisogno".