Commenta per primo

Lorenzo Insigne sta facendo impazzire la piazza pescarese, realizzando sette gol in tre amichevoli, tanto da meritarsi in Abruzzo la definizione del nuovo Lavezzi. Per saperne di più sul grande momento che sta vivendo il "folletto partenopeo", la redazione di Iamnaples.it ha intervistato in esclusiva l'agente Fabio Andreotti, membro della Football Global Service, di cui fanno parte anche il Dott.Antonio Ottaiano e l'uomo-scouting Franco Della Vedova. Ecco quanto dichiarato ai nostri microfoni:

Lorenzo in quel di Pescara si è meritato l'appellativo di "nuovo Lavezzi". Ci racconti nei dettagli le prime settimane del tuo assistito nella nuova realtà?

"L'accoglienza è stata eccezionale, è stato trattato subito come un giocatore importante, che può regalare soddisfazioni al Pescara ed in grado di calcare palcoscenici sempre più prestigiosi. Il giocatore gode di grande considerazione da parte di Zeman, che l'ha anche dichiarato pubblicamente. Lui sta confermando le loro aspettative in queste amichevoli disputate contro compagini di profilo inferiore, ma in cui sicuramente ha mostrato i colpi che ha nel suo repertorio. Secondo me non è il nuovo Lavezzi perchè ha caratteristiche diverse dall'argentino, ma se la definizione vuole comunicare che può diventare un calciatore importante come il Pocho, allora sicuramente corrisponde alla realtà. Napoli è una piazza esigente e particolare ed è quindi comprensibile il progetto di crescita graduale attraverso la Lega Pro e la Serie B, ma Lorenzo potrà dare in futuro il suo contributo alla causa partenopea".

Roberto invece ha appena terminato il suo percorso nel ritiro di Dimaro. Ci racconti come ha vissuto questo momento?

"Lui sogna sin da bambino di fare il calciatore e vivere un momento come il ritiro con i campioni del Napoli è stato sicuramente per lui il sogno che diventa realtà. Ha vissuto con grande entusiasmo quest'esperienza, domenica sera ha aspettato la Primavera di Sormani che è arrivata in Trentino e si è aggregato al gruppo. E' un talento, in prospettiva può diventare un ottimo giocatore; infatti, nonostante le tante richieste di club di Lega Pro, il Napoli ha voluto blindarlo per crescere in casa il proprio "pulcino". Sono convinto che il giocatore in Seconda Divisione di Lega Pro (dove milita l'Aversa Normanna, la compagine che l'ha richiesto con maggiore insistenza, ndr) avrebbe fatto la differenza, ma sono comunque contento del percorso di crescita che sta vivendo nel settore giovanile partenopeo."