8
Due mondi separati, quasi opposti, in cui sta vivendo Lorenzo Insigne. Il capitano è sempre più leader e sempre più al centro del suo Napoli in campo, nonostante il cambio di allenatore e l'arrivo di Luciano Spalletti in panchina. I tifosi si rivedono nel fantasista, come testimoniato dai cori che il Maradona gli ha dedicato contro il Cagliari, nella serata in cui per un errore il maxischermo dello stadio gli aveva "regalato" la maglia numero 10 di Diego. L'altro mondo è invece quello in cui non Lorenzo non ha certezze sul futuro, quello in cui il capitano degli azzurri non sa ancora in quale squadra giocherà nella prossima stagione, visto lo stallo a cui sono i discorsi per il rinnovo del contratto in scadenza il prossimo giugno.