136
Il problema nazionali, o meglio, il problema dei Sudamericani e delle loro qualificazioni ai prossimi Mondiali condensate e collassate nelle ultime due soste, sta condizionando la gestione di molti top club italiani non solo sportiva, dato che molti dei giocatori sono e saranno costretti ad autentici tour de force per tornare in tempo a disposizione delle rispettive squadre, ma anche economici perchè per organizzare la logistica degli spostamenti le società di Serie A stanno arrivando a spendere cifre astronomiche che inevitabilmente, con una situzione a bilancio già non semplice da gestire, vanno a pesare sui conti dei club.

IL CASO INTER - L’Inter ad esempio, spenderà circa 100 mila euro per far tornare il prima possibile i suoi sudamericani in tempo per la partita di sabato contro la Lazio. Secondo la Gazzetta dello Sport sono sostanzialmente tutte legate alle spese di viaggio per organizzare i charter privati e intercontinentali che dall'Argentina, Cile e Uruguay franno scalo a Madrid e poi atterreranno direttaa Roma nel luogo scelto da Simone Inzaghi per il ritiro capitolino dei nerazzurri.

VIDAL E SANCHEZ OUT - Di fatto Lautaro, Correa e Vecino torneranno nella notte tra venerdì e sabato, raggiungendo i compagni di squadra nell’hotel del ritiro. Ancora più in ritardo sarà invece il rientro dei due cileni Sanchez e Vidal attesi (salvo contrattempi) a Roma soltanto sabato mattina, il giorno della partita, e quindi salvo sorprese è praticamente da escludere il loro impiego.