Commenta per primo

Linea verde e fair play finanziario: sono queste le coordinate sulle quali si baserà il mercato invernale interista. Lo ha confermato l’ad nerazzurro Ernesto Paolillo: «Abbiamo bisogno di un difensore - ha detto a Goal.com, in un’intervista rilasciata prima della partita contro l’Udinese ma pubblicata oggi - che però deve essere giovane, guardando anche in ottica futura. Non abbiamo intenzione di spendere molto a causa delle regole del Fair Play finanziario. Vogliamo scovare talenti e abbassare l’età media della nostra difesa».

Paolillo, attualmente in India con una delegazione nerazzurra per la presentazione del torneo "Tata Tea Jaago Re Soccer Stars" che permetterà a sedici ragazzini under 15 di ottenere uno stage calcistico di dieci giorni a Milano, ha sottolineato che «la difesa con Mourinho ha dato il massimo. Ma non bisogna dimenticare che Samuel l’anno scorso è stato fuori per tutta la stagione, che Lucio è stato infortunato e anche Maicon. Abbiamo avuto problemi in quel settore ma abbiamo cominciato a ricostruire una difesa giovane con l’acquisto di Ranocchia. Abbiamo anche di un centrocampista. Ma posso assicurare che continueremo a prendere giovani calciatori da inserire nella squadra e non giocatori molto conosciuti».

Nessun novità invece sul fronte rinnovi: «Non stiamo lavorando sui contratti - ha detto Paolillo - visto che la stagione è ancora in corso e non è corretto farlo adesso. Alla fine della stagione discuteremo dei contratti in scadenza e dei trasferimenti con il nostro allenatore, in base a quali giocatori vuole trattenere e a quali contratti possiamo permetterci in base al Fair Play finanziario».