99

Moratti e Thohir hanno trovato l'accordo. Il magnate indonesiano settimana prossima metterà la firma sull'acquisto del 70% dell'Inter per circa 350 milioni di euroLa fumata bianca è arrivata questa mattina, Thohir ha raggiunto Parigi, dove già da due giorni discutevano i vari consulenti legali e finanziari delle due parti. Il summit  decisivo si è svolto nella sede della banca d’affari Lazard di Parigi. Per le firme del signing bisognerà aspettare settimana prossima.  E' stato sciolto l'ultimo nodo giuridico legale sulle  garanzie, Thohir vorrà Moratti accanto a sé, il progetto è ambizioso. Nel nuovo cda dovrebbero esserci ancora due posti per la famiglia Moratti, Massimo e suo figlio Angelo Mario.

Il presidente nerazzurro Massimo Moratti ha dichiarato al suo ritorno a Milano: "L'accordo definitivo non è stato ancora raggiunto, se tutto fila liscio ci vorrà ancora un mese di tempo. Non ci sono grossi problemi da risolvere, bisogna solo decidere quando sarà il momento giusto e se ci va bene. L'incontro è stato positivo, è stata un'occasione per conoscerci meglio e capire chi sono gli altri imprenditori indonesiani pronti ad affiancare Thohir (si parla della famiglia Bakrie, proprietaria di un impero nel campo del petrolio prima e oggi del carbone, ndr). Soprattutto dal punto di vista umano, ho apprezzato il carattere delle persone e questo mi ha fatto piacere. Io ancora presidente? Al momento non ci penso, ma non credo. La mia famiglia resterà per forza nell'Inter per una questione di ristrutturazione della società in modo da strutturarla al meglio e gestire gli esborsi che questo calcio impone, basti pensare che sul mercato ci sono trasferimenti da 100 milioni di euro per un solo giocatore".