731
Il ritorno di Romelu Lukaku e l'arrivo di Paulo Dybala prendono sempre più forma per l'Inter. A margine della presentazione dell'evento equestre Milano Jumping, il CEO nerazzurro Alessandro Antonello ha rilasciato alcune dichiarazioni a riguardo: "E' fondamentale coniugare la competitività sul campo e la sostenibilità economico-finanziaria. Questo è il lavoro che stiamo facendo, tutte le scelte che il club farà sul mercato saranno sempre ispirate da queste parole. Vogliamo essere competitivi sul campo, ma dall'altra parte dobbiamo anche rispettare i paletti che la UEFA sta disegnando sul Fair Play Finanziario in questo momento transitorio verso le nuove regole. Tutto si può fare, però tenendo in grande considerazione la sostenibilità economico-finanziaria".

LUKAKU - Antonello si concentra in particolare su Lukaku: "Sicuramente c’è la grande volontà del giocatore di tornare, va verificata la fattibilità economico-finanziaria e vanno risolti alcuni problemi tecnici. Entro il 30 giugno? Cercheremo di farlo nei tempi corretti".



NUOVO STADIO - "In questo momento i due club, Inter e Milan, stanno lavorando per predisporre la documentazione integrativa al fascicolo che verrà depositato per permettere poi lo svolgimento del dibattito pubblico. Il Comune di Milano ha nominato come responsabile Pillon, ci sono stati contatti informali, nelle prossime settimane avremo riunioni ufficiali. Nel frattempo i consulenti sono al lavoro per il dossier. Tempistiche? Noi chiediamo da tempo di accelerare i tempi, al di là della location è importante l'esecuzione del progetto stadio. Ci sono aspetti formali da seguire, ci auguriamo che questa fase possa concludersi non più tardi di fine novembre, ci sono i presupposti perché ciò accada".