23
Due campioni per fare il definitivo salto di qualità. Questo chiede Mancini all’Inter per competere con Juventus, Napoli e Roma e fare un buon cammino in Europa. All’Inter serve un esterno destro e sul taccuino di Ausilio ci sono i nomi di Bellarabi del Bayer Leverkusen e Candreva della Lazio. Due giocatori difficili da acquistare, poiché la loro valutazione è di 25 milioni di euro. Per questo il ds nerazzurro sta valutando anche altre soluzioni e quella che più lo intriga porta a Carlos Vela, messicano (con passaporto spagnolo). 

MESSICO UNDER 17 - Cresciuto nel vivaio del Guadalajara, Vela nel 2005 si era messo in luce nella vittoria da parte del Messico del Mondiale under 17: fu il capocannoniere del torneo con cinque reti, una delle quali aprì le marcature nella finale vinta 3-0 contro il Brasile. Era il Messico di Héctor Moreno, Giovani Dos Santos e Vela appunto. Acquistato dall’Arsenal all’età di 17 anni, Vela è costretto a giocare in Spagna per problemi burocratici (il suo permesso per lavorare in Inghilterra non arrivava). L’Arsenal lo gira in prestito a Celta Vigo, Salamanca e Osasuna. Con la maglia dei Gunners dal 2008 al 2011, Vela disputa 62 partite realizzando 11 gol tra Premier League e coppe. La Real Sociedad, dopo una serie di prestiti, lo riscatta per 14 milioni di euro dall’Arsenal nell’estate del 2012.

IDEA INTER - Carlos Vela, classe 1989, dal 2011 al 2015 è andato in doppia cifra (il suo record è di 21 reti in Liga, raggiunto nella stagione 2013-2014) con la maglia della società di San Sebastián. Esterno, di piede mancino che all’occorrenza può giocare anche come attaccante. È sotto contratto con gli spagnoli fino al 2018, costa circa 15 milioni di euro e l’Inter può offrire al ragazzo la possibilità di disputare l’Europa League. La Real Sociedad, infatti, è 11esima in Liga e non ha alcuna chance di qualificarsi alle le coppe europee. Un nome nuovo per l’Inter, un’alternativa a Bellarabi e Candreva che intriga Piero Ausilio.