L'Inter torna alla vittoria dopo il ko contro il Genoa. Nella sfida con il Benevento, però, servono i gol dei difensori, visto che l'attacco, guidato da Eder, latita. Apre Skriniar, di testa, raddoppia Ranocchia, sempre di testa: due calci d'angolo sono sufficienti agli uomini di Spalletti per chiudere la pratica Benevento. Ma prima del micidiale uno-due, le Streghe hanno messa paura ai nerazzurri nella loro prima, storica, a San Siro. 

DUE FACCE - Già, perché il primo tempo è a forte tinte giallorosse: prima spreca Brignola un ottimo contropiede, poi Coda sbatte col destro su un pronto Handanovic, con i campani che costruiscono gioco a differenza dell'Inter, che lascia il campo all'intervallo sommersa dai fischi. Il secondo tempo, prima della rete di Skriniar, Coda ha l'occasione per aprire il match, ma lanciato a rete calcia alto. Il Benevento recrimina anche per un rigore: Cataldi si inserisce in area saltando Cancelo e scontrandosi con Ranocchia, che allarga il piede ma non prende il pallone. Pairetto lascia correre, così come il Var. Poco dopo Skriniar fa esplodere un ripieno San Siro. Seconda vittoria consecutiva casalinga per l'Inter, che si riporta in zona Champions League, al terzo posto, in attesa di Roma e Lazio.