Paolo Bonolis, conduttore tv e tifoso dell'Inter, parla a RMC Sport del momento nerazzurro: "Sono periodi di difficoltà che ci possono essere in stagione. L’Inter ha faTto un mercato importante, credo che siano mancati un paio di elementi fondamentali su cui Spalletti non può contare, come un regista puro che permetta a Brozovic di rubare palloni, e un uomo di fantasia che non ha. E’ una squadra costruita sull’energia fisica. Perisic e Nainggolan sono venuti meno. I problemi sono arrivati ad un certo punto, si doveva risolvere a gennaio. Forse si potevano risolvere i problemi vendendo Wanda Nara, che ha creato molti problemi nell’ambiente". SULLE COLPE - "Allenatore o società il problema? CI sono problemi di costruzione di una rosa, che è passata attraverso travagli societari. Dopo l’addio di Moratti l’interregno di Thohir e ora una nuova società. Spalletti è un ottimo allenatore che si è ritrovato con una serie di problemi che non pensava di avere, come con Nainggolan e Perisic, ma anche le pressioni mediatiche di Wanda Nara, l’infortunio di Vrsaljko e la trattativa sfumata con Modric. Ora sta cercando di rimettere in piedi una situazione. Propone lo stesso mantra calcistico, servirebbe un uomo di fantasia, che spiazzi le intensioni difensive degli avversari. L’avvento di Rafinha per esempio aveva spostato gli equilibri. Serve poi un regista. Se risolve questi due problemi, ha una rosa ottima. In questo campionato, Spalletti dovrà trovare una soluzione e motivazioni. Basta che non vengano rovinate dalle intemperanze mediatiche della signora Icardi"