Non c'è solo Ivan Perisic, uomo copertina della Croazia nel corso del Mondiale, fra le note positive dell'Inter a Russia 2018. Anche Marcelo Brozovic è riuscito nel corso del torneo a ritagliarsi uno spazio sempre più ampio (dopo l'esordio in panchina) in un centrocampo ricco di qualità (accanto a Modric e Rakitic) in cui l'ex Dinamo Zagabria non ha sfigurato e, al contrario, ha confermato l'ottimo finale di stagione messo in mostra anche in maglia nerazzurra. Una maglia che il classe '92 non vorrebbe togliersi di dosso tanto che, come paventato dal suo agente qualche settimana fa, presto verrà trattato con l'Inter il rinnovo.

RINNOVO E ADEGUAMENTO - Attualmente Brozovic ha il contratto in scadenza il 30 giugno 2021, frutto dell'ultimo accordo sottoscritto nel 2016. Guadagna 2,5 milioni annui più bonus, una cifra che vorrebbe vedere al rialzo data la caratura internazionale guadagnata sul campo in Serie A e in Russia. L'Inter è pronta ad accontentarlo, ma senza fretta e vorrebbe, soprattutto, eliminare la clausola rescissoria da 50 milioni di euro presente nell'attuale accordo. Una clausola che, finora, nessuno si è detto disposto a pagare ma che lascia spazio di manovra all'agente che in Croazia ha confermato: "Se qualcuno vuole pagarla mi chiami". L'Inter resta tranquilla con Spalletti pronto a rimettere Brozovic al centro del proprio progetto tecnico. Il rinnovo arriverà di conseguenza.