9

Sfumato il suo trasferimento in Premier League, dove Everton, Sunderland e West Ham erano pronti ad accoglierlo a braccia aperte, il futuro all'Inter di Zdravko Kuzmanovic (25) è arrivato a un bivio. Legato ai nerazzurri da un contratto in scadenza nel 2017 a 1,5 milioni di euro netti a stagione, il centrocampista serbo resta un'alternativa ai titolari nel 3-5-2 di Walter Mazzarri, ma la prova incoraggiante (con grande gol annesso) nel test amichevole contro il Lugano di sabato scorso può essere un segnale da tenere in considerazione per i prossimi mesi.

L'ex Fiorentina e Stoccarda era partito da titolare nel debutto stagionale in campionato contro il Genoa, a dimostrazione che il tecnico livornese non ha preclusioni di alcun tipo al momento di fare la formazione, nemmeno per i giocatori considerati cedibili in estate. Starà dunque a Kuzmanovic dare continuità alle buone sensazioni lasciate trasparire in questo avvio di stagione, una stagione che (è bene ricordarlo) vedrà l'Inter impegnata solo in Serie A e Coppa Italia. Riuscire a ritagliarsi un discreto spazio da qui al mese di dicembre potrebbe convincere il club nerazzurro a puntare con decisione sul giocatore arrivato lo scorso gennaio oppure attirare nel mercato di gennaio l'interesse di formazioni più blasonate rispetto a quelle rifiutate poche settimane fa.