541

Dopo il meeting in sede di questo pomeriggio, Fernando Felicevich e Alexis Sanchez si sono ritrovati a cena in un noto ristorante milanese. Sul tavolo due argomenti, l’offerta del Marsiglia, che chiede tempo,  e la rescissione del ricco contratto con l’Inter. Con i nerazzurri c’è un’intesa di massima, rimane da limare qualche dettaglio ma in viale della Liberazione sono certi che si arriverà a dama senza troppi patemi, anche perché il calciatore verrà accontentato in toto sulla buonuscita. 

GARANZIA - Sanchez non vuole però lasciare il nerazzurro senza avere basi concrete sull’approdo futuro. Un contratto da firmare pronto ancor prima di siglare l’addio con l’Inter. Questo è quanto chiede il cileno, che nel pomeriggio è stato escluso da Inzaghi in occasione della sfida contro la Pergolettese. Tra Sanchez e Inter sarà addio, ma le parti sono ancora a lavoro per raggiungere l’intesa.

USCITA - All'uscita dal ristorante Nashiki, in corso Lodi, il cileno ha risposto così ai giornalisti che lo hanno interpellato sul futuro: "Voglio giocare, voglio ancora vincere. Il leone è così. Ancora non vicino (all'addio, ndr). Se mi aspettavo qualcosa di più? Sempre. Ma sono felice. Dire qualcosa ai tifosi dell'Inter? No, è presto".