11
Antonio Conte risponde a distanza di qualche giorno alle parole di Massimo Moratti. L'ex presidente dell'Inter aveva definito l'allenatore un "professionista serissimo, ma senza attaccamento". Ecco la replica alla Gazzetta dello Sport: ​“Non nego di essere rimasto sorpreso e amareggiato nel leggere quelle parole di Moratti, un uomo elegante, intelligente e appassionato, che con la sua famiglia rappresenta la storia dell’Inter e ne conosce ancora oggi tutte le dinamiche e i risvolti. Ma ci siamo sentiti al telefono e il presidente si è scusato per quelle frasi che non rappresentavano il suo reale pensiero. Chiunque mi conosca, non solo lui, sa quale attaccamento ho sempre avuto per i colori che ho rappresentato, a cui do la mia totale dedizione, anima e corpo”.