2
A poche ore da Inter-Shakhtar Donetsk, Matteo Darmian ha fatto un bilancio della sua esperienza nerazzurra: "In un anno e mezzo qui ho giocato tante partite e vissuto molte emozioni - ha detto l'esterno durante un'intervista al Match Programme pre Inter-Shakhtar - Le gare in cui sento di aver lasciato il segno sono le due vittorie a San Siro con Cagliari e Verona, due 1-0 arrivati con un mio gol e importanti per lo scudetto".

COMPAGNI E AVVERSARI - La vittoria del campionato è stato il momento più bello. Il compagno più simpatico? Cordaz! Il più difficile da affrontare in allenamento è Lautaro; l'avversario più difficile da affrontare, invece, finora è stato Eden Hazard".

NAZIONALE - "Giocare per l'Italia è sempre speciale, con la maglia azzurra ho vissuto l’emozione più grande alla prima partita del Mondiale di Brasile 2014 contro l’Inghilterra. Dopo l'esordio contro l’Irlanda, quella è stata la mia prima partita da titolare e la prima vittoria".