80
 Agoume è considerato tra i migliori talenti del calcio mondiale in prospettiva. Nonostante sia solo un classe 2002, è un giocatore che vuole sempre il pallone tra i piedi per sfruttare le sue abilità in fase di impostazione. Cerca spesso la verticalizzazione, anche con lanci di 40 metri,  e compensa il fatto che non sia velocissimo nello stretto con la rapidità nei passaggi. L'Inter lo ha strappato alla concorrenza di Manchester City e Barcellona con un investimento da 4,5 milioni di euro dal Sochaux nell'estate del 2019 ed è ancora convinta di aver fatto un ottimo affare.

Ascolta "Inter, decisione presa sul futuro di Agoume: ecco cosa gli ha comunicato Conte" su Spreaker.
CONTE CREDE IN AGOUME - Antonio Conte sta osservando molto da vicino i progressi di  Agoumè ora in prestito allo Spezia. L'idea del club nerazzurro è quella di riportare alla base il gioiello francese al termine della stagione per poterlo utilizzare nel ruolo di vice-Brozovic. Beppe Marotta è convinto che, dopo una prima stagione di apprendistato in provincia, Lucien possa crescere e completarsi dal punto di vista tecnico e tattico sotto la guida del tecnico salentino. 

INSIDIA BAYERN MONACO E VERA VALUTAZIONE - L'Inter progetta il futuro di Agoume anche per scongiurare il pericolo di un assalto deciso del Bayer Monaco. Lucien è nel radar del club tedesco da diversi mesi, uno dei nomi più quotati per il centrocampo dei prossimi anni. Ma non solo, anche Marsiglia, Lione e Villarreal hanno messo gli occhi su di lui. L'Inter, allo stato attuale, non ha intenzione di aprire alla cessione e potrebbe cambiare idea solo di fronte a offerte superiori ai 15 milioni di euro. Nessuno sconto in programma per un talento dal futuro assicurato, le pretendenti sono avvisate.