2
L'imperativo è tornare in Europa. Non dalla porta principale, ma da quella secondaria. Nella prossima stagione l'Inter ridarà l'assalto alla qualificazione in Champions, accontentandosi di giocare l'Europa League. L'obiettivo è alla portata, ma va ancora guadagnato sul campo. La squadra di Mazzarri deve infatti difendere il quinto posto in classifica nelle ultime cinque giornate di campionato contro Parma, Napoli, Milan, Lazio e Chievo. Il calendario sembra in salita, per fortuna visti tutti i punti già buttati con avversari risucchiati in zona retrocessione. 

EX - Il primo ostacolo sulla strada dell'Inter è rappresentato dal Parma degli ex Biabiany, Cassano e Schelotto che sognano lo sgambetto con tanto di sorpasso in classifica. Oggi pomeriggio al Tardini, Donadoni è pronto a farli giocare tutti insieme nel tridente offensivo contro una difesa priva dell'infortunato Juan Jesus e dello squalificato Ranocchia

GIOVANI - In contemporanea a San Siro il Milan ospita il Livorno, cercando di ingranare la quinta vittoria consecutiva per approfittare degli altri scontri diretti in chiave europea Lazio-Torino e Atalanta-Verona. I cugini rossoneri devono vedersela con quattro giovani (Mbaye è assente per infortunio) di proprietà dell'Inter, che sentono profumo di derby: Bardi, Benassi, Duncan e Belfodil. Quest'ultimo attaccante franco-algerino a gennaio è passato in prestito al Livorno, ma il suo cartellino è ancora in comproprietà proprio col Parma, che nello scorso mercato estivo lo aveva inserito nella trattativa per Cassano