35
Christian Eriksen lascerà l’Inter, questo Marotta sembra saperlo già bene, altrimenti non avrebbe mai parlato in quel modo ancor prima dell’apertura ufficiale del mercato. E invece l’amministratore delegato della società nerazzurra è stato netto “Non è funzionale, è giusto che vada a trovare spazio altrove”. All’Inter non c’è più spazio per il danese, Conte vuole rimpiazzarlo al più presto e i prossimi saranno giorni di lavoro in viale della Liberazione.

SCOSSONE DA PARIGI - Da diversi giorni Inter e Arsenal portano avanti il discorso, ma lo scossone di Parigi potrebbe clamorosamente cambiare i piani. Parliamo ancora di ipotesi, ma che visti i trascorsi bisogna in qualche modo considerare. Il PSG ha esonerato Tuchel ed è pronto ad annunciare Mauricio Pochettino, uno che conosce Eriksen abbastanza bene e che con una sola telefonata potrebbe cambiare le sorti di un destino che sembrava segnato.

IL TELEFONO SQUILLA? - Così potrebbe riaprirsi la possibilità di uno scambio di prestiti Paredes-Eriksen, ma è chiaro che bisognerà capire quanto fossero avanti Inter e Arsenal e, soprattutto, se Pochettino abbia intenzione di ricominciare dal suo passato. Certo, ad oggi Eriksen è un’occasione che potrebbe far gola. L’Inter, in assenza di offerte economiche vantaggiose, è disposta a girare il danese anche in prestito. E a Parigi c’è quel Leandro Paredes che i nerazzurri seguono da tempo. Una telefonata allunga la vita, recitava il famoso spot di una compagnia telefonica: vediamo se arriverà quella di Pochettino a Eriksen.