77
E' stata una trattativa lunga e a tratti estenuante ma l'Inter e Mauro Icardi sono vicini come non mai a ufficializzare il prolungamento del capocannoniere dell'ultima Serie A (in coabitazione con Luca Toni) fino al 30 giugno 2019. Domani l'argentino sarà a Milano e la novità è che l'accelerazione del club nerazzurro per blindare la propria stella, cercata dall'Atletico Madrid e da diversi club di Premier League, può portare al tanto sospirato rinnovo con adeguamento dell'ingaggio a partire dal prossimo 1° luglio. Secondo quanto risulta a calciomercato.com, il nuovo stipendio di Icardi sarà di 3,5 milioni di euro netti a stagione più bonus, a salire fino a 4,8 e con i diritti di immagine equamente spartiti tra calciatore e società. Uno sforzo importante per il presidente Erick Thohir, che potrebbe non fermarsi qui. Infatti, secondo quanto riporta anche Tuttosport, il tecnico Roberto Mancini ha chiesto almeno nove rinforzi per una squadra nuovamente competitiva. 

La Gazzetta dello Sport, oltre a confermare la presenza di Yaya Tourè a Milano nella giornata di giovedì (ma la trattativa per il centrocampista del Manchester City rimane complicata), mette sul piatto i nomi di Aubameyang del Borussia Dortmund, di Cuadrado del Chelsea, Benatia del Bayern Monaco, l'attaccante dell'Estudiantentes Carrillo e di Thiago Motta del Paris Saint Germain. La novità è rappresentata dal portoghese Nani dello Sporting Lisbona, che a breve farà ritorno al Manchester United e che è un vecchio pallino dell'Inter. Per 10 milioni di euro, il giocatore può partire.