Commenta per primo

Nei giorni scorsi è emerso un retroscena secondo cui Maicon, nel giorno successivo all’infortunio alla spalla di Yuto Nagatomo, avrebbe risposto con un “no” alla chiamata della società nerazzurra di rendersi disponibile per Pechino. Successivamente, l’Inter avrebbe dirottato le sue attenzioni sul capitano Javier Zanetti. Antonio Caliendo, consulente di mercato del difensore brasiliano, chiarisce a FcInterNews.it i termini della vicenda.

Caliendo, le risulta che Maicon abbia risposto negativamente alla chiamata della società?

“Voglio guardare la faccenda da un altro punto di vista: al giocatore, di diritto, spetta un mese di ferie. Per me questa polemica – se così la vogliamo chiamare – finisce qui”.

Però poi capitan Zanetti ha risposto presente.

“Ripeto: non vedo nessun tipo di problema: ognuno fa le sue scelte…”.

Dunque Maicon è in vacanza. 

“Sì, come tutti quelli che sono stati impegnati in Coppa America e se vuole sapere di più le dico che quando il giocatore è in vacanza, non risponde a nessuno, nemmeno ai suoi familiari”.

Capitolo mercato: si muoverà qualcosa per Maicon da qui alla fine di agosto?

“Detto che il mercato è sempre in divenire, non posso che affermare che su Maicon l’unico deputato a decidere è il presidente Moratti, che per il calciatore ha una simpatia particolare tanto da poter definire Maicon il pupillo del presidente”.