25
Tutto cambia nel giro di neanche 1 mese e sì, purtroppo, il coronavirus è la causa scatenante anche di alcune mosse non andate in porto, congelate, o addirittura saltate anche in sede di mercato. Una di queste riguarda l'asse Inter-Bayern Monaco, caldissimo prima dello stop dei campionati e oggi congelato con i futuri intrecciati di Ivan Perisic e Corentin Tolisso che, oggi, potrebbero avere futuri differenti.

TRATTATIVA AVVIATA - Prima che tutto il calcio si fermasse, infatti, i due club stavano parlando con discorsi abbastanza avviati sia del riscatto da parte dei bavaresi del cartellino di Ivan Perisic, sia dell'acquisto da parte dei nerazzurri di Corentin Tolisso. Oggi l'esterno croato è ancora di forte interesse del Bayern che però ne ha bloccato i discorsi sul riscatto distanziando anche l'Inter nella corsa al centrocampista francese e scatenando un'autentica asta per lui.

ASTA INTERNAZIONALE - Sì perché la certezza emersa negli ultimi mesi è che il Campione del Mondo non è felice in Baviera dove il suo utilizzo con Flick è stato limitato e, dato il rinnovo dell'allenatore il futuro non è per nulla roseo. L'agente di Tolisso sta ascoltando le offerte e oltre all'Inter si sono inserite nella corsa anche il Manchester United e l'Arsenal pronte, riporta la stampa inglese, anche ad accelerare subito i contatti e le offerte in modo da non dare spazio alle concorrenti di studiare un piano economico anti-virus per arrivare a lui. L'Inter non molla, ma ora non è più sola. Per Tolisso è ufficialmente partita un'asta internazionale.