314
Un 'tuttocampista' pronto a infiammare il prossimo calciomercato estivo.  De Paul si è confermato su livelli altissimi anche in questa stagione con l'Udinese, pronto per il salto in una squadra che possa lottare per il campionato e la Champions League. Rodrigo  è maturato in una delle squadre meno offensive della Serie A, con un massimo di 48 gol due stagioni fa e un minimo di 37 nella stagione appena passata, che ha cambiato 7 allenatori in quattro stagioni e gli ha insegnato la durezza della lotta per non retrocedere.

Ascolta "Inter, Conte ha una priorità sul mercato: un colpo è già in programma" su Spreaker.
L'INTER NON MOLLA -Qualità nella conduzione del pallone e nel dribbling ma anche grande capacità nell'interpretazione della fase di non possesso. Le caratteristiche del talento di Sarandi  calzano a pennello per quella che è l'idea di calcio di Antonio Conte. Che ha inserito il nome del nazionale argentino in cima alla lista dei desideri in vista della prossima stagione. L'Inter lo voleva già a gennaio, convinta di poter cedere Christian Eriksen. Poi il danese è rimasto, per diversi motivi, e ha allontanato questa possibilità. Piero Ausilio si è attivato da tempo con l'Udinese e ha mantenuto vivi i contatti in questi mesii proprio in previsione di un possibile assalto estivo.
TRA CONTROPARTITE E CONCORRENZA PSG - In questi anni il vero problema di De Paul è stata proprio  la valutazione.  L'Udinese parte da una richiesta di 40 milioni, ma l'Inter potrebbe avere carte per abbassare il prezzo: Andrea Pinamonti e  Lucien Agoume su tutti.  Molto dipenderà dal futuro del club, con Zhang che vuole tenersi stretta la maggioranza, ma l'Inter studia un piano per strappare il classe 1994 all'Udinese. E alla concorrenza di un Psg che si è inserito con forza negli ultimi giorni su  suggerimento dell'amico Leandro Paredes.