384
Non solo i discorsi aperti per Arkadiusz Milik, ma un obiettivo di mercato più che concreto anche in un altro reparto del campo, quello difensivo, in cui José Mourinho ha chiesto un rinforzo di primissima fascia. E gli emissari del Tottenham secondo quanto appreso da Calciomercato.com sono arrivati a Milano in questi giorni e si stanno attivando per provare a soddisfare la richiesta dello Special One e sono pronti a trattare con l'Inter per Milan Skriniar.

CEDIBILE -
Una trattativa non ancora partita, ma che potrebbe svilupparsi concretamente nelle prossime ore. L'Inter, infatti, non ha mai considerato il difensore slovacco fra gli incedibili e, anzi, ha sempre confermato indirettamente che, in caso di offerta concreta e vantaggiosa avrebbe acconsentito al suo addio dato il difficile inserimento negli schemi tattici di Antonio Conte.
L'INTER DETTA LE RICHIESTE - Non sarà facile trovare la quadra fra i club che già lo scorso gennaio chiusero con successo il passaggio di Christian Eriksen in nerazzurro. Per far sì che Skriniar compia il percorso inverso i nerazzurri chiedono una valutazione complessiva monstre, che parte da non meno di 50/60 milioni. Cifre fuori mercato, soprattutto in tempo di post-covid. Per questo il lavoro degli intermediari dovrà essere ancor più decisivo, magari con l'inserimento di un prestito molto oneroso e che garantisca all'Inter il riscatto al termine dell'anno.

LE ALTERNATIVE - La fiducia delle parti in causa c'è e per questo l'Inter sta iniziando a pensare a delle possibili alternative. Il sogno resta quello di arrivare a Nikola Milenkovic, in scadenza 2022 con la Fiorentina che sta sparando altissimo per la valutazione del suo cartellino (almeno 40 milioni). Armando Izzo, che è in uscita dal Torino, è un nome che piace da tempo ai dirigenti nerazzurri. Chris Smalling sta aspettando la chiamata della Roma che però tarda ad arrivare e potrebbe favorire l'inserimento nerazzurro. Un discorso che vale infine anche per Antonio Rudiger, difensore che Conte strappò alla Roma ai tempi del Chelsea e che ora è pronto a lasciare i Blues anche in prestito (e piace proprio alla Roma come alternativa a Smalling). Idee possibilità, aspettando l'offerta giusta per Skriniar.