256
Accelerata, per arrivare prima possibile alla fumata bianca. L'Inter fa sul serio per ​Christian Eriksen, in uscita dal Tottenham, con il quale ha deciso di chiudere la sua avventura a giugno, quando scadrà il contratto. La ricca offerta di rinnovo di Daniel Levy, patron degli Spurs, e le parole di José Mourinho non hanno fatto cambiare idea al danese, che ha scelto di partire, di provare una nuova avventura, che salvo sorprese sarà lontano dall'Inghilterra.

ERIKSEN APRE - L'ex giocatore dell'Ajax, infatti, dopo aver detto no a Manchester United e Chelsea, ha scelto di valutare la proposta dell'Inter. Un'apertura bella e buona, che ha messo i nerazzurri sul piano delle altre big che si contendono il talento classe 1992 che in patria, fin dalla giovane età, paragonano a Laudrup. La concorrenza è forte, oltre all'Inter ci sono Real Madrid, Paris Saint-Germain, Bayern Monaco, Juventus e Barcellona, ma Marotta ha già dimostrato in passato di saper trovare gli argomenti giusti con giocatori con il suo profilo.

MAROTTA E' UN'ARMA - A Torino, sponda bianconera, è riuscito a portare parametri zero di grande spessore, come Pogba, Khedira, Dani Alves, Pirlo, Coman ed Emre Can, per questo motivo è giusto considerare l'Inter una pretendente valida. La trattativa con l'entourage del giocatore prosegue, nei prossimi giorni sono previsti nuovi contatti, se arriverà un accordo a quel punto Marotta proverà a convincere il Tottenham a lasciarlo partire già a gennaio. Eriksen piace, l'Inter accelera.