14
Un destro dei suoi, di quelli secchi, precisi che non lasciano scampo. E che appena partono gonfiano la rete. Sebastiano Esposito ha iniziato la stagione 2020/21 così, con il gol che ha aperto la vittoria dell'Inter Primavera contro la Sampdoria: schierato da Madonna davanti a Oristanio e al fianco di Satriano, il 9 nerazzurro ha bucato Avogradi, scagliato la sua gioia in un pugno verso il cielo e poi mimato l'esultanza di Gomis, senza graffio finale. Un gol importante per iniziare al meglio una stagione che dovrà essere importante. 

DUE CLUB IN CORSA - Esposito non resterà in nerazzurro: troppo forte per restare in Primavera, troppo giovane per farsi spazio tra Sanchez, Lukaku, Lautaro e il rientrante Pinamonti. Il suo futuro sarà lontano dalla base, in prestito, per trovare spazio e giocare con regolarità, per poi tornare più forte e preparato. Il Genoa ha mostrato interesse per primo, ma ora si è defilato; in corsa restano Spal, retrocessa in B, e Crotone, neopromosso in Serie A. All'inizio della prossima verrà deciso il suo futuro. Esposito, nel frattempo, aspetta e fa quello che sa fare meglio: gol. 

@AngeTaglieri88