485
La via era segnata da tempo, nonostante i numerosi tentativi dell’Inter, che ha provato a raggiungere profili con caratteristiche diverse, più adatto a colmare le lacune presenti nell’attuale rosa a disposizione di Inzaghi. Ausilio si era messo alla ricerca di un difensore veloce, bravo nell’uno contro uno in campo aperto, ma senza fondi a disposizione non ha trovato sponde interessanti e alla fine il Chelsea ha addirittura deciso di togliere Chalobah dal mercato.

DOMANI LE VISITE - Già a partire dalla vigilia della sfida contro la Lazio non sembravano esserci più dubbi, l’Inter ha scelto Acerbi come vice de Vrij e domani il difensore dovrebbe raggiungere Milano per le visite mediche e la firma sul contratto. Accontentato dunque Simone Inzaghi, che a prescindere dalle alternative, fin dall’inizio si era esposto in favore di Acerbi. Il classe ’88 conosce i suoi principi di gioco, è un veterano del campionato e accetta senza nessun problema il ruolo da vice, tre elementi che per Inzaghi rappresentano un ottimo punto di partenza.

LA RINUNCIA - Per raggiungere l’Inter, Acerbi ha rinunciato a due mensilità, visto che Inter e Lazio, a tal proposito, non hanno raggiunto alcuna intesa. Lotito lascerà partire il difensore a zero, prestito gratuito con diritto di riscatto in favore dell’Inter. Acerbi riempirà la casella lasciata vuota da Ranocchia, percepirà un ingaggio da circa 1,5 milioni di euro e già da domani si metterà a disposizione del suo nuovo (vecchio) allenatore.