58
L'Inter è immobilizzata dalla crisi del Covid, Zhang è stato chiaro: a gennaio non si investe, ma in viale della Liberazione lasciano aperta una piccola porticina per Gomez. Sembra un controsenso, ma in realtà non lo è. Servirà pazienza, più di quella immaginabile, perché c'è di mezzo una guerra di nervi tra il calciatore argentino e i Percassi e in più c’è un rapporto da ricucire tra le due proprietà (Inter e Atalanta) che dopo la questione Kulusevski, a lungo corteggiato dai nerazzurri di Milano e poi venduto in tempo record alla Juventus, non hanno più parlato con la stessa serenità. 

Gomez vuole lasciare l'Atalanta, la sua storia a Bergamo è ai titoli di coda, ma la rabbia dei Percassi per il suo comportamento viaggia ancora a fior di pelle per pensare di fargli anche un favore liberandolo a cifre ragionevoli. Il rapporto è teso, ma da Milano sperano che col tempo la questione possa diventare più gestibile. Il tentativo è complicatissimo, servirà un gran lavoro di diplomazia, ma da Milano sono sicuri che una piccola speranza di poter raggiungere Gomez in prestito ci sia ancora. Intanto il calciatore continua ad allenarsi singolarmente, servirà tempo, pazienza e buoni rapporti. L'Inter tiene accesa la fiammella Papu Gomez.