133
INTER-GETAFE 2-0


Handanovic 6,5:
Svelto nell’andare giù per deviare il colpo di testa di Maksimovic. Devia sopra la traversa un colpo di testa centrale di Mata.

Godin 6: Contrasto improvvido in area e rigore per il Getafe. Molina lo grazia. Conduce l’intera partita con esperienza e leadership, ma quell’errore poteva costare caro.

De Vrij 6,5: Inizia con un’uscita palla al piede che mette i brividi. Conte gli chiede di gestire il pallone con maggiore calma e l’olandese ascolta con buoni risultati. Spazza palloni pericolosi dalla propria area.

Bastoni 7,5: Innesca il contropiede-gol di Lukaku con un lancio precisissimo. Dai suoi piedi parte anche l’azione del raddoppio.

D’Ambrosio 6,5: Prova il gol alla Djorkaeff ma trova la respinta del portiere avversario. Fa il suo, come sempre.

(Dal 39’ s.t. Biraghi: s.v.)

Barella 7: Arrembante. Offre sostegno in tutte le zone del campo e l’assist per Lukaku è un cioccolatino che il belga non sfrutta.

Brozovic 6,5: Le gambe non tremano per niente, gioca con tanta personalità anche in Europa, chiedendo palla e giocando con lucidità.
(Dal 37’ s.t. Eriksen 7: Gli bastano due minuti per mettere il timbro. Entra dalla panchina e costruisce l’azione che lui stesso conclude).

Gagliardini 6: Tanta legna.

Young 6: Non ha tanto spazio per liberare la corsa, ma è ordinato.

Lukaku 7: Scappa sul filo del fuorigioco e lavora di fisico e precisione per infilare Soria. Soffre della sindrome da gol semplice, davanti alla linea di porta cicca il pallone e fallisce il raddoppio che avrebbe chiuso i conti.

Lautaro 6: Ne salta due in progressione e impegna Soria con un bel diagonale. Ci riprova a giro da fuori area, il risultato non cambia. Aiuta la squadra con molti ripiegamenti.

(Dal 25’ s.t. Sanchez 6: Ha l’occasione giusta per faro gol ma il pallonetto è impreciso e si spegne sul fondo.


Conte 7: Dieci minuti di sofferenza e poi controllo totale contro una squadra ostica. Azzecca il cambio Brozovic-Eriksen.

GETAFE:
Soria 6,5; Olivera 5,5 (44’ s.t. Portillo: s.v.), Etxeita 5, Djené 4,5, Suarez 6; Nyom 5,5 (dal 24’ s.t. Jason 6), Timor 6, Maksimovic 5,5 (dall’11’ s.t. Angel Rodriguez 6 ), Cucurella 6; Arambarri 6(44’ s.t. Hugo Duro s.v.); Mata 5,5 (dal 24’ s.t. Molina 4,5).